• » News
  • » CURIOSITA’ ISLANDESI

CURIOSITA’ ISLANDESI

Piccole curiosità per scoprire la terra del ghiaccio e del fuoco 18isl

CURIOSITA’ ISLANDESI
Il clima dell’Islanda è generalmente freddo e nuvoloso.
Certamente è la posizione legata alla latitudine che la espone ai gelidi venti del Polo, ma è mitigata dalla corrente del Golfo. 
Il clima è quindi costantemente instabile: improvvisi cambiamenti e sbalzi di temperatura. 

Islanda terra di contrasti: ghiaccio, fuoco e deserti.
Le lingue dei ghiacciai si estendono fino a bassa quota, mentre l'attività geotermica determina la presenza di geyser e fonti termali di acqua calda, che permettono di fare il bagno anche se intorno c'è la neve. 
Particolare la pressoché totale assenza di alberi e la presenza di terreni sabbiosi nell’entroterra, quando con forti venti ci possono essere tempeste di polvere. 

È l’unico paese senza zanzare: pare infatti che sia l’escursione termica a rendere difficile alle larve sopravvivere e organizzare un ciclo di vita. 

Per quanto riguarda la musica c’è molta varietà: pop, classico, opera, rock o musical. Spesso in Islanda si esibiscono artisti internazionali famosi, ma nei pub si trovano sempre artisti locali. 
Nei cinema tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli, e i film islandesi sono sottotitolati in inglese. 
Si possono trovare diversi eventi culturali per tutti i gusti: musica, balletti, teatro… 

Qui non aspettano Babbo Natale, ma 13 folletti che nel periodo tra il 12 e il 24 dicembre scendono dalle colline uno per volta per giocare scherzi e dispetti alla popolazione. 

In Islanda ci sono più pecore che umani! 
Gli islandesi, proprio perché sono in pochi, non hanno il cognome ma il patronimico
È una tradizione che deriva dalla cultura vichinga. Prevede di mettere come cognome il nome di battesimo del padre con aggiunta del suffisso “son” se il figlio è maschio o “dóttir” se è una femmina. 
Esempio: figlio maschio di nome Ólafur di un padre di nome Jon si chiamerà Ólafur Jonsson; la figlia femmina di nome Sigríður si chiamerà Sigríður Jonsdóttir

Proprio perché sono in pochi (330 mila) e non hanno cognomi, gli islandesi hanno inventato un applicazione per cellulare per evitare incesti accidentali, vista l’alta possibilità di consanguineità. 
Si chiama “Islendingabók” che significa “libro degli islandesi”: dà informazioni sul grado di parentela risalendo agli antenati. 

Il 60% di energia deriva dal geotermico e il 20% dall’idroelettrico. Un 25% dell’energia viene ricavata dai vulcani che sono più di 200 sull’isola. 
Le vie di Reykjavík sono libere dalla neve grazie a impianti geotermici sotto il manto stradale. 
Il sottosuolo è talmente bollente che viene usato anche per fare il pane. Come? Si mette la pasta in una pentola chiusa e la si lascia sottoterra per 24 ore, così il calore cuocerà il pane lentamente. 
Si chiama infatti “volcano bread”, ossia “pane del vulcano”. 

L’Islanda è ritenuta la “terra eli elfi”, per via di questa loro tradizione molto forte. 
Esiste anche una scuola degli elfi a Reykjavík,  (link in inglese) dove vengono letti racconti e curiosità su gnomi, elfi, nani e fate e spiriti mitologici dell’Islanda e altri Paesi. 
E ancora dove vivono queste creature, che aspetto hanno, le loro idee sugli uma
[Richiedi informazioni]
[Richiedi ulteriori informazioni senza impegno]
  • [Digita il codice di controllo]
  • [(*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.]
[Inserisci un commento]
[Commento]
[nik name]
[Voto]
[Nessuno] 1 2 3 4 5
Menu
[Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 Fax +39 0462 502042 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito]
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK