• » News
  • » ERITREA DHALAK e NORA

ERITREA DHALAK e NORA

Un passato da cambiare nel mar Rosso. 18eri

ERITREA DHALAK e NORA
L’Italia fascista al fianco degli altri imperi coloniali, ha prodotto in Africa mostruosità che probabilmente hanno funzionato come modello per quelle messe in opera in Europa negli anni quaranta. 
Nocra ne è un'esempio; lei è una delle 209 isole madreporiche dell’arcipelago delle Dahalak, a circa 55 chilometri al largo di Massaua. 
Di incomparabile bellezza, per la natura incontaminata, l’uomo è riuscito a farne un inferno. Individuata dal generale Saletta come luogo ideale per costruirvi un penitenziario, fu scelta soprattutto per la sua distanza dalla terraferma.
Il penitenziario di Nora restò in funzione ininterrottamente dal 1887 al 1941.

Dopo la guerra d'Etiopia il governo italiano vi deportò diversi intellettuali etiopi con le famiglie; il campo di confino fu smantellato nel 1941, quando le forze britanniche occuparono l'isola dopo la battaglia di Cheren.

Nel secondo dopoguerra l'Unione Sovietica installò una base militare navale, attiva dal 1977 al 1991.

Dopo l'indipendenza dell'Eritrea, l'isola fu utilizzata dai regimi militari come campo di detenzione per i dissidenti. Nel dicembre 2005 Amnesty International e altre associazioni sui diritti umani hanno denunciato i maltrattamenti subiti dai detenuti, soprattutto dei molti prigionieri politici e di coscienza trattenuti senza accuse né condanne. Sono state denunciate anche torture a carico di membri delle chiese evangeliche per il possesso di bibbie, poi bruciate davanti a loro.

Christian Solidarity Worldwide ha denunciato nel giugno 2017 che 33 donne protestanti sono rinchiuse nella prigione dell'isola.

Nonostante le difficoltà sembra che l'Eritrea stia cambiando pelle.  
Le sue usanze, le sue tradizioni, le aspirazioni della sua società, la piu giovane in particolare, saranno la base per catturare un futuro migliore.
[Richiedi informazioni]
[Richiedi ulteriori informazioni senza impegno]
  • [Digita il codice di controllo]
  • [(*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.]
[Inserisci un commento]
[Commento]
[nik name]
[Voto]
[Nessuno] 1 2 3 4 5
Menu
[[[[[[[Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 Fax +39 0462 502042 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito]]]]]]]
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK