• » News
  • » INDUSTRIA TERMALE IN RIPRESA, BENE WELLNESS

INDUSTRIA TERMALE IN RIPRESA, BENE WELLNESS

Dopo 3 anni di flessione, 380 centri in 20 regioni e 180 comuni

Sono oltre 380 i centri termali italiani distribuiti in 20 regioni e in 180 comuni grazie alla disponibilità di acque minerali e termali con caratteristiche specifiche di riconosciuto valore salutistico e terapeutico.
Il settore termale, dopo tre anni di flessione (dal 2010 al 2013 ha perso 70 milioni di fatturato) intravede segnali di ripresa, grazie all'incremento delle tariffe riconosciute dal servizio sanitario nazionale e anche grazie alla vitalità del settore wellness (che raggiunge il 12% dei 430 milioni di fatturato complessivo).
Emerge dalla presentazione del "Rapporto sul settore termale 2013-2014", svoltasi a Thermalia 2014, nell'ambito della fiera riminese di TTG Incontri.
Ma le terme, nonostante l'agguerrita concorrenza di paesi a forte tradizione termale come Francia e Germania e anche di paesi emergenti come Slovenia e Croazia, non accolgono solo connazionali: sono quasi 900mila gli stranieri che hanno frequentato i centri termali italiani nel 2013.

[Inserisci un commento]
[Commento]
[nik name]
[Voto]
[Nessuno] 1 2 3 4 5
Menu
[Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 Fax +39 0462 502042 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito]
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitą illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pił o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK