• » News
  • » LONGYEARBYEN is YOUNG

LONGYEARBYEN is YOUNG

Un posto giovane, una base importante con ricordi italiani . 18pol

LONGYEARBYEN is YOUNG
Cosa ti aspetti di trovare a Longyerbyen località che dista quasi quattro ore di volo a nord di Oslo e 1000 chilometri dal Polo Nord?

Gia il nome è complicato da pronunciare e scrivere, se poi pensi che li c'è freddo, con ghiaccio perenne, il permafrost, non sai che aspettarti. 
Eppure nel 1906 l’americano John Longyear fondò proprio qui la sua compagnia mineraria chiamandola Artic Coal Company. 

La temperatura si fa sentire e il vento teso, quando c'è, aumenta di parecchio la percezione del freddo. 

E' un posto di frontiera interessante e tutto l'arcipelago è grande quasi tre volte la Sicilia. 
Gli alberi non esistono ma non lo realizzi subito...!! 

A Longyerbyen abitano poco più di 2000 persone, tendenzialmente giovani e grazie allo sviluppo del turismo la cittadina si è popolata di numerosi hotel, ristoranti, negozi: non c’è disoccupazione o persone in pensione. 

La società di Longyerbyen è multiculturale con oltre 50 diverse nazionalità che convivono pacificamente. 

Alle Svalbard le tasse sono inferiori rispetto alla Norvegia (il 16% rispetto al 28% della terraferma) e non c’è l’IVA: ecco perché molti stranieri scelgono di venire a vivere ai confini del mondo.

Nella "capitale" delle Svalbard c'è una incredibile vita con la banca, l’ufficio postale, l’asilo, la scuola, l’università, un supermercato, una piscina coperta, vari negozi, ristoranti etnici e perfino una delle più grandi e fornite cantine di vino (più di ventimila etichette diverse) ma anche un birrificio artigianale locale a marchio Svalbard Bryggery, che propone diversi tipi di birra e che vanta il titolo di birrificio più a nord del mondo: incredibile vero? 

Le case sono carine, colorate, ordinate, piccole ma tutte sollevate da terra, con modalità palafitta, poiché non è possible avere fondamenta per via di questo enorme strato di ghiaccio chiamato permafrost, caratteristico delle aree artiche più estreme che si modifica costantemente in rapporto alla temperatura e non consentirebbe una stabilità ad una cosa costruita con i normali canoni edilizi. 

Si trovano parecchi animali autoctoni nella zona che arrivano anche in paese come gli orsi polari, raro, ma è successo. 
Di orsi polari ve ne sono oltre 3000 su tutto l'arcipelago e, non a caso, il fucile, che non puoi portare nei negozi e in altre zone del centro abitato, è obbligatorio quando ci si sposta per qualunque ragione. 

Gli altri animali tipo foche, trichechi, volpi artiche, renne, pernici, husky si trovano con relativa facilità come gli uccelli peraltro. Non esistono i gatti alle Svalbard poiché metterebbero a rischio la presenza degli uccelli che popolano la fauna artica. 

Tutto il mondo sa della banca dei semi, la Global Seed Vault creato nel 2008 all'interno di una montagna ghiacciata, ma pochi sanno che nel 2107 è nata, proprio accanto alla Seed Vault, una nuova iniziativa per salvare libri del pianeta chiamata "Doomsday Library". 

Chi viene da queste parti lo fa con lo scopo preciso di fare trekking, esplorare distese immense con le motoslitte, dormire in tenda, vivere emozioni speciali. 
Stessa ragione se si pensa ad una crociera che consente di circumnavigare l'arcipelago ed arrivare in luoghi davvero ai confini del mondo. Le crociere sono elusivamente per navi di piccole dimensioni che possono ospitare fino a 150 passeggeri paganti. 

Da qui non partono i giganti crocieristici del mare poiché non potrebbero far sbarcare i loro clienti da nessuna parte tranne che Longyearbyen ed Alesund, da dove partì il nostro Umberto Nobile alla scoperta del Polo Nord, e dunque solo un numero ridotto di fortunati possono godere di questa natura spettacolare. 

Durante la stagione estiva la temperatura è più dolce rispetto all'inverno anche perché la parte ovest è mitigata dalla corrente del golfo e la luce impera per 24 ore al giorno, per 123 giorni, senza mai scendere sotto la linea dell’orizzonte.

La notte polare invece si manifesta da fine ottobre a marzo quando il sole non sale mai sopra l’orizzonte e si ha il buio completo per tutte le 24 ore.

La redazione di AemmeViaggi

Per avere maggiori informazioni sui tour e viaggi in Artide a Antartide vi preghiamo di telefonarci.
Chiamateci, diventeremo amici


Richiedi informazioni
Richiedi ulteriori informazioni senza impegno
  • Digita il codice di controllo
  • (*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Inserisci un commento
Commento
nik name
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Menu
[[[[[[Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 Fax +39 0462 502042 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito]]]]]]
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK