• » News
  • » OMAN STORIA SITI E BORGHI ANTICHI

OMAN STORIA SITI E BORGHI ANTICHI

Aemme Viaggi e Oman on tour anche dal Trentino.

Creiamo tours e viaggi di gruppo accompagnati, tours e viaggi esclusivi.
Creiamo tour su richiesta per individuali, per viaggi di nozze.

Scopri il Sultanato dell’ Oman e le sue bellezze.

L’ Oman è una terra ricca di storia e di cultura a causa della sua posizione strategica all’incrocio di rotte marittime che collegano l’Asia, l’Africa e l’Europa. Molti siti sono classificati dall’Unesco come Patrimonio Mondiale.
Attrazioni Culturali
• La cultura dell’Oman : un approccio ideale e accogliente
Aperto al mondo esterno nel 1970 , con l’avvento al potere dell’attuale amatissimo Sultano Qaboos , l’ Oman ha scelto uno sviluppo turistico moderato optando per preservare la loro identità , cultura e architettura .
A differenza sua vicina Dubai, il Sultanato offre un viso esotico e tradizionale che consente un approccio privilegiato dell’ Arabia , che qui sa essere accogliente e tollerante nei confronti del mondo occidentale .
Coloro che hanno già apprezzato il Nord dell’India e Zanzibar , con la quale l’Oman ha legami storici e commerciali , saranno lieti di trovare molte similitudini quali : case porte di legno intagliato , i vestiti colorati in seta delle donne di alcune tribù o tessuti di cachemire annodati nei turbanti dagli uomini .
L’ Habitat in genere rimane arabo e tutti gli omaniti indossano abiti tradizionali che variano da regione a regione .
Gli uomini sono vestiti in dishdasha ( abito ), per lo più bianchi, e indossano Kimah ( copricapo ricamato ) o Mussar ( turbante ).
Le donne hanno una Jallabia ( tunica ) su un sirwall ( pantaloni ), e la testa è coperta con un lahaf ( vela) , una abaya ( scialle nero ) o il burqa (maschera ) nel caso di beduini .
• Il patrimonio storico : antichi resti di 5.000 anni e la quantità di forti
Alcuni siti archeologici dell’Oman riflettono la ricca storia del paese , attualmente sono poco eloquenti e spesso ancora in rovina o allo stato degli scavi .
I siti sono di interesse per gli appassionati che potranno visitare Al Balid ( città fortificata risalente al XII al XVI secolo a Salalah ) e nei pressi di lIbri 3 lìsiti elencati come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO : la necropoli Bat ( datata III millennio aC ) , la torre di Al Khutm e e le tombe alveare di Al – Ayn .
Sulla strada tra Muscat e Sur , l’antica città portuale di Qalhat , che risale al XIII secolo , in corso di restauro e merita una sosta .
Ma il sultanato è molto più famoso per le sue fortezze , costruita in gran parte nel XVII secolo e per il quale il governo ha anche avviato un importante piano di risanamento .
Sono circa 500 nel paese, ma una ventina meritano una visita durante il tuo tour – includono Nizwa , il castello di Jabrin e il castello di Birkat al- Mauz (tutte e due vicino a Nizwa ), così come Rustaq e Nakhl , nell’entroterra di Muscat.
I due forti di Muscat, Jalali e Mirani , situato vicino al mare , accanto al palazzo del Sultano , si possono ammirare dall’esterno in quanto non sono aperti al pubblico .
Oman ha anche meravigliosi borghi antichi , tra cui al- Misfat Abriyeen , incastonato tra le montagne vicino a Nizwa e una quantità dei villaggi tradizionali nel suo wadi ( uadi ) .
Potrai notare che cinque dei tremila sistemi di irrigazione Aflaj ( plurale Falaj ) ancora attivi nei villaggi dell’Oman sono appena stati iscritti nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità .
Un metodo utilizzato fin dal secondo millennio aC , il più antico edificio esistente risalente al VI secolo . Questo ingegnoso sistema che agisce per la gravità aiuta a spostare l’acqua dalla sorgente attraverso tunnel sotterranei e attraverso canali che si incontrano nelle montagne del paese.

Inserisci un commento
Commento
nik name
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Menu
[[[[[[Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 Fax +39 0462 502042 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito]]]]]]
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK