• » News
  • » SCIITI e SUNNITI

SCIITI e SUNNITI

Guelfi e ghibellini musulmani. 18ira

SCIITI e SUNNITI
Alla morte del fondatore dell’Islam, il profeta Maometto, nel 632 d.C. rimanevano evidenti le divisioni all'interno di due correnti importanti quali sciiti e sunniti.

Alcuni fedeli pensavano che l’eredità religiosa e politica di dovesse andare ad Abu Bakr, amico e padre della moglie di Maometto. 
A questa corrente appartenevano gli antenati dei moderni “sunniti”, che rappresentano anche il ramo maggioritario dell’Islam moderno con circa il 90% dei musulmani nel mondo. Esisteva pero la corrente avversa che oggi chiamiamo “sciita”, che sosteneva che il successore dovesse essere un consanguineo del profeta ossia il cugino e genero Ali. 

Ali vene ucciso a Kerbala dai soldati del governo del califfo sunnita. 
Da allora rimane la divisione all'interno del mondo musulmano.
Al giorno d'oggi si evidenzia lo scontro tra musulmani di Arabia Saudita, sunnita, e Iran, sciita, anche a causa del cosiddetto Isis o Daesh, da cui il mondo sciita ha preso con forza le distanze. 

E evidente che i sunniti sostengono il Daesh. 

La redazione. 

La destinazione è, per noi di Aemme Viaggi, un paese ben conosciuto e consolidato dopo numerosi viaggi fatti nel tempo con gruppi da noi organizzati.  

Per avere maggiori informazioni e dialogare con i nostri consulenti e prenotare tour di gruppo o individuale, anche personalizzato, vi preghiamo di chiamare lo: 0462-502355. Chiamateci, diventeremo amici!
Richiedi informazioni
Richiedi ulteriori informazioni senza impegno
  • Digita il codice di controllo
  • (*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Inserisci un commento
Commento
nik name
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Menu
Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 Fax +39 0462 502042 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK