CILE ATACAMA E PATAGONIA

€ 6.570,oo da Italia con accompagnatore, Santiago, Valparaiso, Atacama & Patagonia, 12/23 novembre. Cod83

CILE ATACAMA E PATAGONIA

Dal 12 al 23 novembre 2022
Viaggio confermato.
Prenotazioni entro il 10 agosto, dopo potrebbero esserci variazioni dovute ai costi dei voli.

Un programma che visita i luoghi imperdibili di questo Paese straordinario. Emozioni da vivere insieme ad altri compagni di viaggio, dal deserto del Nord fino ai ghiacci della Patagonia.
Caratteristiche del viaggio
 -Visitare Valparaiso la coloratissima città degli artisti
 -Scoprire il deserto più arido al mondo, Atacama
 -Visitare le lagune salate che ospitano numerosi fenicotteri rosa
 -Navigare fino ai Ghiacciai Balmaceda e Serrano
 -Presenziare nel Parco Nazionale Torres del Paine
Inoltre: informazioni e suggerimenti su questo viaggio clicca qui!

12 novembre: ITALIA – SANTIAGO
Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Santiago. Pasti e pernottamento a bordo.

13 novembre: ARRIVO A SANTIAGO
Prima colazione | Pranzo
Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel (early check-in garantito ). Pranzo.
Nel pomeriggio passeggiata nel centro storico della città percorrendo le vie principali incontrando la Cattedrale Metropolitana, il Museo Storico Nazionale, l'Ufficio Postale Centrale, Plaza de Armas e il Palacio de la Moneda. Si raggiunge inoltre il Cerro Santa Lucia da dove si gode di un panorama completo sulla città e il barrio Bellavista, il quartiere bohèmien di Santiago.
SANTIAGO
Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia CousiñoGoyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico.
Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una
delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

14 novembre: SANTIAGO – VINA DEL MAR - VALPARAISO – SANTIAGO
Prima Colazione | Pranzo
Partenza in mattinata verso la costa, percorrendo la famosa Valle di Casablanca, nota per i suoi vigneti. Arrivati sulla costa, si visita Viña del Mar, la cosiddetta "Città Giardino" che, grazie alle sue bellissime spiagge, ai bellissimi parchi e agli ornamenti floreali come il famoso "orologio dei fiori", è diventata una delle attrazioni turistiche più rappresentative della zona centrale. In seguito, visita alla pittoresca cittadina di Valparaíso. La città, fondata nel XVI secolo e dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2003, offre un'architettura unica e affascinante: è situata accanto a diverse colline, a cui si accede attraverso strette calli, lunghe scale e vari ascensori costruiti tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX. Si visita la Casa Museo Pablo Neruda, nota anche come La Sebastiana, con una vista privilegiata sulla baia di Valparaiso e importante luogo di ispirazione per Neruda, che si trasferì qui, sfuggendo alla più frenetica Santiago. Pranzo. Rientro a Santiago nel pomeriggio. Pernottamento.
Distanza Santiago – Valparaiso: 120 Km, durata trasferimento: 1 ora e 30 minuti
VALPARAISO
L’importanza di Valparaíso risale agli inizi dell’800, quando il porto iniziò a svilupparsi rapidamente per la sua posizione strategica lungo la rotta delle navi che attraversavano lo stretto di Magellano, unico passaggio tra i due oceani, diventando la principale città commerciale e finanziaria del
Paese. Con la costruzione del Canale di Panama iniziò la decadenza e le industrie, le banche e gli imprenditori si trasferirono a Santiago. Di quel glorioso passato sono rimasti bellissimi palazzi e quartieri incastonati sulle pendici e sulla sommità delle colline che dividono la parte bassa e alta
della città, collegata da ascensori risalenti al 1900 e ancor oggi funzionanti. Camminare per i “barrios”, i quartieri di Valparaíso, è come immergesi in una grande esposizione d’arte, tanto che nel 1992 fu inaugurato il museo a cielo aperto, una collezione di opere di 18 artisti cileni tra i quali Roberto Matta, Josè Balmes, Matilde Pérez e Nemesio Antúnez comprendente 20 murales che si sviluppano lungo le vie del Barrio Bellavista, riempiendo di colori scale, vie e pareti dove figure e personaggi convivono armoniosamente. Il centro storico di Valparaíso è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2003, inoltre in città, nel Cerro Florida, si trova “la Sebastiana” una delle tre case di Pablo Neruda, il grande poeta e scrittore cileno da dove si gode di una magnifica vista sulla baia e sul porto.
VINA DEL MAR
La località di Viña del Mar è conosciuta come la “città giardino” per i bei parchi e le decorazioni floreali che rallegrano la città. Viña del Mar è giustamente considerata uno dei maggiori centri cileni per il turismo balneare con le piacevolissime “playas” Las Salinas e Reñaca.

15 novembre: SANTIAGO - CALAMA - SAN PEDRO DE ATACAMA
Prima Colazione | Cena
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Calama. Trasferimento a San Pedro de Atacama e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita della valle della Luna e della Morte in uno scenario che ricorda il paesaggio lunare, modellato dall'acqua e dal vento per milioni di anni. Durante
il percorso si possono apprezzare le suggestive sculture di roccia che danno vita alla Cordigliera de la Sal, si visitano Las Tres Marías, un'interessante formazione geologica situata accanto ad una vecchia miniera di sale. Il percorso culmina nella Valle della Morte, un'area che si distingue per la
particolarità delle sue formazioni rocciose e per il suo paesaggio assolutamente desertico. Rientro a San Pedro de Atacama. Cena e pernottamento.
Durata volo Santiago - Calama: 2 ore
Distanza: Calama – San Pedro de Atacama: 100 Km; durata trasferimento: 1 ora e 30 minuti
SAN PEDRO DE ATACAMA
(altitudine: 2440 m.slm)
Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si trova a 2440 mslm e si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, ristoranti, negozietti di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. 
Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona: 
Il salar de Atacama, il lago salato più grande del Cile nasconde splendidi luoghi come la laguna Chaxa e Cejar popolate da colonie di fenicotteri rosa e circondate dalla cordigliera con l’imponente vetta del vulcano Licancabur; le lagune Miscanti e Meñiques, due incantevoli laghi a più di 4.000m d’altezza, con acque blu zaffiro facenti parte della Riserva Nazionale Los Flamencos.

16 novembre: SAN PEDRO DE ATACAMA - LAGUNAS ALTIPLANICAS - SAN PEDRO ATACAMA
Prima Colazione | Pranzo |
Giornata dedicata alla visita delle lagune Miñiques e Miscanti, due piccoli laghi d’altura nella Reserva Nacional de los Flamencos. Si percorrono circa 350 km e si sale a circa 4.500 m sul livello del mare.
Sosta nel villaggio di Socaire, caratterizzato dalla presenza di una piccola chiesa di epoca coloniale e nel villaggio di Toconao, piccolo “pueblo” coloniale interamente costruito in “liparite”.
Proseguimento verso il Salar de Atacama, il maggior deposito salino del Cile e sosta alla Laguna Chaxa per ammirare le colonie di fenicotteri rosa che vivono in questo luogo di rara bellezza. Pranzo in corso di escursione. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio e pernottamento.
Distanza: 350 km

17 novembre: SAN PEDRO DE ATACAMA - GEYSER DEL TATIO – CALAMA - SANTIAGO
Prima Colazione | Cena
Partenza al mattino molto presto per i Geyser del Tatio; qui l'alba offre uno spettacolo eccezionale, fumarole alla loro massima ebollizione che raggiungono i 6 metri di altezza e l'esperienza è arricchita da camminate guidate tra crateri di fango caldo e piccoli geyser e culmina con una colazione nel mezzo del più grande gruppo di geyser dell'emisfero sud. Rientro a San Pedro e tempo libero prima del trasferimento all’aeroporto di Calama. Partenza con volo di linea per Santiago e pernottamento in hotel vicino all’aeroporto. Sistemazione, cena e pernottamento.
Distanza San Pedro de Atacama - El Tatio 93 km; durata trasferimento : 1 ora e 30 minuti
GEYSERS DEL TATIO
(altitudine: 4300 m.slm)
Sul confine boliviano, a 4300 metri di altezza sul livello del mare, a 98 km a nord di San Pedro di Atacama, si incontra un'ampia distesa di geyser che offre uno spettacolo suggestivo: i Geysers del Tatio, che prendono il nome dal vicino vulcano Tatio.
Tra le 5 e le 7 del mattino, la temperatura esterna è di – 15 °C, mentre l’acqua dei geysers ha una temperatura di 85 °C: grazie a queste particolari condizioni climatiche, è possibile ammirare lo spettacolo dei geysers e delle alte colonne di vapore che escono dalle viscere della terra verso il cielo azzurro.
Il geyser è un fenomeno della natura abbastanza raro in quanto richiede una serie di condizioni climatiche e geologiche riscontrabili solo in poche aree del pianeta, tra queste il Cile; la combinazione di acqua bollente e aria ghiacciata permette la formazione dei geyser con eruzioni
che possono arrivare fino ai 6 metri di altezza.
All’alba, i Geysers del Tatio si possono osservare nella loro massima attività: incredibili colonne d’acqua e vapore scintillano nella luce del mattino.
El Tatio ha più di 80 geysers attivi, che insieme formano il più grande campo geotermico dell’emisfero australe e il terzo più grande del mondo. I geysers eruttano in continuazione, con getti di circa 75 cm: alcuni, come detto, raggiungono anche un’altezza di 6 metri.
Sebbene i getti non sono paragonabili a quelli islandesi, El Tatio è luogo suggestivo per il paesaggio circostante: i geysers si trovano in mezzo alle Ande e ai vulcani cileni
.

18 novembre: SANTIAGO – PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES
Prima Colazione | Cena
Partenza con volo di linea per Punta Arenas. Arrivo, trasferimento con bus di linea a Puerto Natales e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
Durata volo Santiago Punta Arenas : 3 ore e 30 minuti
Distanza Punta Arenas – Puerto Natales: 246 Km, durata trasferimento: 4 ore
PUERTO NATALES
La terra dei fiordi, di selvaggia bellezza. Così Pablo Neruda parlava delle regioni patagoniche del Cile, allora autentica “frontiera”: “La prima cosa che vidi furono alberi, dirupi decorati con fiori di selvaggia bellezza, terreni umidi, boschi che bruciavano e, dietro il mondo, l’inverno straripato”.
I freddi venti patagonici spazzano le coste ripide dei fiordi, come quello di Ultima speranza, sulle cui sponde sorge il paese di pescatori di Puerto Natales, che sembra fatto apposta per ristorare il corpo e lo spirito con l'ottimo pesce dei suoi ristoranti dell'area portuale.

19 novembre: PUERTO NATALES - GHIACCIAI BALMACEDA E SERRANO - PUERTO NATALES
Prima Colazione | Pranzo |
Intera giornata di escursione (collettiva con guida spagnolo/inglese) alla scoperta dei Ghiacciai Balmaceda e Serrano. Navigazione attraverso il fiordo Ultima Speranza per raggiungere il millenario ghiacciaio Balmaceda dove, con un po’ di fortuna si possono osservare colonie di cormorani e dei rari leoni marini (Lobo marino de dos pelos). Arrivo nella zona di Puerto Toro, sbarco e camminata (di circa 1000 metri) attraverso un meraviglioso bosco fino ad arrivare alla parete del ghiacciaio Serrano. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.
GHIACCIAI BALMACEDA E SERRANO
Partendo dalla cittadina di Puerto Natales e, dopo una navigazione di 3 ore attraverso gli splendidi paesaggi che costeggiano il fiordo Ultima Esperanza, si arriva al millenario ghiacciaio Balmaceda.
Nelle spiagge al termine del fiordo, ai piedi del possente fronte glaciale è facile incontrare colonie di cormorani e leoni marini, mentre i sovrastanti boschi sempreverdi offrono meravigliose radure dalle quali ammirare in pieno l’imponente spettacolo naturale del Ghiacciaio.

20 novembre: PUERTO NATALES - TORRES DEL PAINE - PUERTO NATALES
Prima Colazione | Pranzo |
Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Torres del Paine con sosta alla Cueva de Milodón, dove sono stati scoperti i resti di un animale preistorico chiamato Milodonte. Proseguimento nella steppa patagonica dove vivono guanachi, volpi, nandu, cervi e condor andini, arrivo nel Parco Nazionale Torres del Paine, dichiarato riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO nel 1978. Visita del Salto Grande del Río Paine, dove si ha la possibilità di apprezzare il maestoso e imponente massiccio montuoso delle Torres del Paine, si prosegue fino al Lago Peohe per poi arrivare al Lago Grey . Pranzo in corso di escursione. Rientro a Puerto Natales. Pernottamento.
Distanza Puerto Natales – Torres del Paine: 147 Km, durata trasferimento: 2 ore
PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE
Dichiarato Riserva della Biosfera dell’Umanità nel 1978, il Parco Nazionale Torres del Paine ha un estensione di 181.000 ettari e racchiude un ecosistema unico, composto da antiche foreste, vallate, ghiacciai, tra cui il Grey, appartenente al campo de hielo Patagonico Sur, fiumi, laghi (il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld e il Sarmiento) e l’impressionante complesso che comprende i Cerros del Paine, le Torres del Paine e i Cuernos del Paine. L’aerea è abitata da 26 specie di mammiferi come volpi, guanaco, huemul, puma e da 118 specie di uccelli tra cui condor, fenicotteri, cigni dal collo nero e ibis. Anticamente la zona era popolata da comunità indigene nomadi come i Tehuelche, gli Ona e i Yámana che arrivarono nella zona alla ricerca di risorse naturali. I Tehuelche vedendo l’incredibile profilo del complesso montagnoso lo chiamarono “paine” che nella loro lingua significa blu (il colore predominante che riconobbero in lontananza). Solo nel 1879 arrivò il primo turista alle Torres del Paine, Lady Florence Dixie, scozzese, amante dell’avventura, che con il suo gruppo di amici viaggiò all’interno del parco. Lady Dixie in seguito alla visita, pubblicò il libro “Across Patagonia” con il racconto della spedizione e questo attirò numerosi scienziati, interessati alla geologia e geografia dell’area, oltre al missionario Alberto Maria Agostini, grande appassionato di montagna che esplorò il parco e intrecciò rapporti di amicizia con le locali comunità indigene patagoniche.

21 novembre: PUERTO NATALES - PUNTA ARENAS – SANTIAGO
Prima Colazione |
Trasferimento (solo autista in spagnolo) alla stazione degli autobus e partenza con bus di linea per l’aeroporto di Punta Arenas. Arrivo e partenza con volo di linea per Santiago. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
Distanza Puerto Natales - Punta Arenas : 246 Km durata trasferimento: 4 ore

22 novembre: SANTIAGO – ITALIA
Prima Colazione |
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

23 novembre: ARRIVO IN ITALIA
Arrivo in Italia.

HOTEL CATEGORIA SUPERIOR
Cambio applicato EUR/USD: 1,02 ,
qualsiasi oscillazione comporterà un adeguamento delle quote

OPERATIVO VOLI INT.LI LATAM DA MILANO
***************************************************************************************
 1 IB3265 Y 12NOV 3 MXPMAD 1910 2135 32A E 0
 2 LA 705 Y 09NOV 3 MADSCL 2335 0800+1 789 E 0 DB
 3 LA 706 Y 22NOV 6 SCLMAD 2230 1605+1 788 E 0 DB
 4 IB3256 Y 23NOV 7 MADLIN 2050 2300 320 E 0 G
_______________________________________________________________________________________________
QUOTA DI PARTECIPAZIONE Euro 6570
Assicurazione annullamento Unipol Sai Euro 200
Supplemento singola Euro 850
Cambio applicato EUR/USD 1,02
_______________________________________________________________________________________________
LAQUOTA COMPRENDE
 -Voli e tasse aeroportuali
 -Franchigia bagaglio
 -Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard
 -Trattamento indicato nel programma : mezza pensione, 1 pasto principale incluso ogni giorno
 -Trasferimenti visite ed escursioni come da programma con guide locali in italiano eccetto dove diversamente indicato
 -Facchinaggi solo a Santiago
 -Assicurazione medico/bagaglio
 -Polizza Viaggi rischio Zero (per qualsiasi evento straordinario all’ interno del viaggio)
 -Gadget previsti e documentazione informativa
 -Nostro accompagnatore in partenza col gruppo dall’ Italia
LA QUOTA NON COMPRENDE
 -Trasferimento in aeroporto da quotare in base al n° dei partecipanti
 -Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio - facoltativa ma consigliata
 -Pasti e bevande non menzionati in programma
 -Bevande, mance, facchinaggi fuori Santiago
 -Quanto non specificato
NOTE
 -Durante il viaggio si toccano località situate ad altitudine superiore ai 3500 m s.l.m.
 -L’itinerario è studiato in modo da limitare il più possibile i disturbi dovuti all’altitudine, tuttavia è importante che i partecipanti godano di buona salute al momento di intraprendere il viaggio.
Note :
 -Partenza confermabile con min 10 partecipanti
 -Prenotazione entro il 10 agosto, dopo, in base alla disponibilità.  Acconto Euro 2000.

Richiedi informazioni
Richiedi ulteriori informazioni senza impegno
  • Digita il codice di controllo
  • (*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Menu
Aemme Viaggi Via Fiamme Gialle, 57 - 38037 Predazzo (TN) – Italy Tel +39 0462 502355 e-mail: info@aemmeviaggi.it.
Carta di credito
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Privacy PolicyOK